SoftMaker logo

SoftMaker Office

Come utilizzare i modelli di TextMaker, parte 2


Dopo esserci occupati degli aspetti basilari dei modelli di TextMaker e dei “misteri” delle pagine master descritti nella Parte 1 di questa guida, è arrivato il momento di approfondire alcuni concetti.

Per illustrare le ulteriori possibilità offerte, in questa seconda parte creeremo un modello di lettera con una seconda colonna destinata a contenere un logo, i numeri di pagina e un’immagine di sfondo (filigrana).

Per procedere con questo esercizio fare clic qui per scaricare le immagini necessarie per questo progetto.

Creazione di un’intestazione ricercata

Per risparmiare tempo, preferisco creare i nuovi progetti partendo da modelli già esistenti. Pertanto utilizzeremo il modello “Lettera personale 6” creato nella prima parte di questa guida. Innanzitutto, creare una copia del modello come descritto in precedenza.

Per iniziare a modificare il modello, creare un nuovo stile di paragrafo da applicare a tutti gli elementi dell’intestazione della lettera: selezionare il testo contenuto nel campo più in basso, assegnare un carattere più appropriato (Home | Carattere), fare clic con il pulsante destro del mouse sul blocco di testo selezionato, selezionare dal menu contestuale il comando Stile paragrafo e, quindi, fare clic sul pulsante Nuovo da testo per creare uno stile di paragrafo al quale assegnare, per esempio, il nome “Intestazione”. Dopo aver concluso le impostazioni per il nuovo paragrafo fare clic su OK per applicare al testo il nuovo stile di paragrafo.

In questo esempio, come carattere ho scelto Open Sans Condensed Light, 10 pt e ho impostato l’interlinea su “Multipla, 1,5 righe". Quindi ho assegnato lo stesso stile di paragrafo anche alla parte superiore dell’intestazione della lettera. Si, lo so, per ora il risultato non è brillante. Ma siamo solo all’inizio.

Nel passo successivo ho eliminato con i tasti “Freccia” e “Backspace” le linee orizzontali dagli elementi dell’intestazione. Ho quindi personalizzato i campi da visualizzare nell’intestazione. Nella parte superiore ho aggiunto la ragione sociale e in quella inferiore il numero di conto corrente bancario. Non usatelo per inviarmi denaro... È un numero inventato!

Impostazione dei margini della pagina

Per posizionare l’intestazione della lettera sul lato destro del foglio e per “dare respiro” agli elementi, è necessario modificare i margini della pagina. Avviare il comando Layout | Margini | Altro. Ho impostato tutti i margini a 2,5 cm aumentando, tuttavia, quello destro (5,5 cm).

I passi seguenti possono essere applicati alla pagina master, oppure in modalità di visualizzazione normale. Da parte mia, preferisco utilizzare la modalità “Pagine master” perché in questo modo posso “isolare” il contenuto modificabile del documento (riga della data, saluti e altri dati simili) dagli altri elementi fissi (intestazione, logo, numeri di pagina). Per dirla più chiaramente: ritengo che questo sistema crei meno confusione.

Ora sarà quindi necessario trasferire alla pagina master le strutture di testo esistenti. Per farlo, attenersi a quanto riportato nella Parte 1: selezionare entrambe le cornici di testo con la combinazione MAIUSC + clic ed eliminarle dalla pagina con Ctrl+X, attivare la visualizzazione della pagina master con il comando Visualizza | Pagina master e incollarle in posizione premendo Ctrl+V.

Si dovranno ora spostare le due cornici di testo nell’area libera sulla destra del foglio. Per farlo si può procedere in vari modi, ma quello più semplice è utilizzare la finestra di dialogo Proprietà. Per la cornice di testo superiore impostare la posizione orizzontale su “Destra, Relativo alla pagina, Scostamento 1 cm” e quella verticale su “Alto, Relativo alla pagina, Scostamento 7,8 cm”. Nella scheda Formato impostare la larghezza della cornice a 4 cm. Per regolare l’altezza è possibile usare il mouse oppure la scheda Formato della finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto.

Apportare regolazioni simili per spostare la cornice di testo in basso all’interno dell’area vuota: posizione orizzontale su “Destra, Pagina, 1 cm” e posizione verticale su “Basso, Pagina, 1 cm”. Per fare in modo che il testo sia allineato alla base della cornice, fare clic sulla scheda Testo interno e impostare l’allineamento verticale su “Basso” (terza icona da sinistra). Prima di chiudere la finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto, regolare la cornice alla stessa larghezza della cornice superiore (ovvero, 4 cm).

È il momento giusto per inserire una guida orizzontale per segnalare la posizione del campo dell’indirizzo della lettera, così come descritto nella Parte 1: tornare alla visualizzazione normale, selezionare Visualizza | Modalità oggetto e trascinare il puntatore del mouse dal righello superiore fino a quando la guida non tocca il bordo superiore della riga di testo dell’indirizzo.

Inserimento di un logo

Probabilmente vi starete chiedendo a che cosa serva l’ampio spazio vuoto in alto a destra: è lo spazio destinato a contenere il logo. Prima di continuare, ricordarsi di ritornare alla visualizzazione della pagina master (Visualizza | Pagina master).

In questo progetto verrà utilizzato un esempio di logo relativamente stretto. Per importarlo nella pagina master avviare il comando Inserisci | Immagine e selezionare il file corrispondente: in questo caso, un file PNG che ho preparato in precedenza.

Ma un attimo! Si noterà che TextMaker ha inserito il logo agganciandolo in corrispondenza dell’angolo superiore sinistro della pagina. Invece di usare il mouse per ridimensionare e adattare il logo, in questo caso utilizzeremo una tecnica più precisa della finestra di dialogo Proprietà immagine. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’immagine e selezionare la voce di menu corrispondente.

Nella scheda Layout delle proprietà dell’oggetto, impostare la posizione orizzontale su “Destra, Relativo alla pagina” con uno scostamento di 1 cm. Mantenere la posizione verticale su “Alto, Relativo alla pagina”, ma impostare lo scostamento a 1 cm. Se si facesse clic su “OK” adesso, il problema non sarebbe risolto ma solo nascosto. È necessario intervenire anche sul ridimensionamento del logo.

Passare alla scheda Formato della finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto e accertarsi che sia attivata la casella di controllo di “Mantieni proporzioni” della sezione “Scala”. In Dimensione impostare la larghezza allo stesso valore assegnato quando sono state ridimensionate le cornici di testo (il valore era 4 cm).

A seconda dell’altezza del logo utilizzato potrebbe essere necessario spostare leggermente verso il basso la cornice di testo superiore. Per farlo, puntare e trascinare con il mouse le maniglie centrali (piccoli elementi quadrati o rotondi) del bordo orizzontale della cornice di testo; in alternativa, accedere alla finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto della cornice di testo e modificare la posizione verticale.

Per visualizzare il risultato finale senza essere distratti dalla presenza delle linee guida, passare all’anteprima di stampa File | Stampa. Sembra tutto a posto, anche se un po’ troppo “spaziato”.

L’inserimento di una riga orizzontale può aiutare a separare i dati dell’intestazione dal corpo del testo della lettera. Chiudere l’anteprima di stampa, ritornare alla visualizzazione della pagina master e selezionare il comando Inserisci | Linee | Linea. Fare clic in una posizione fra il bordo superiore del logo campione e il margine destro della pagina, premere e mantenere premuto il tasto Maiusc e trascinare il puntatore del mouse verso il basso fino a raggiungere il margine inferiore del piè di pagina.

Il tasto “Maiusc” genera una linea orizzontale e limita gli angoli di rotazione. Le linee possono essere inclinate con incrementi di 45°, mentre le cornici per le immagini vengono ruotate con incrementi di 22,5°. Quest’ultima limitazione della rotazione ci servirà più avanti.

Il risultato ottenuto sarà una sottile linea verticale, con una spaziatura più o meno uniforme, tra il logo e il margine destro della pagina. Nel caso in cui la posizione o la lunghezza non sia corretta, è possibile intervenire sulla linea con il mouse oppure, come probabilmente avrete già inteso, agendo nella finestra di dialogo Proprietà.

In quest’ultimo caso, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla linea e dal menu contestuale selezionare Proprietà linea. Per rendere le cose più facili, ho impostato la posizione orizzontale su “Destra” con uno scostamento di 5,25 cm. Quindi mi sono accertato che lo scostamento della posizione verticale fosse pari a 1 cm.

Tramite la finestra di dialogo “Proprietà” (scheda di formato “Altezza”) si può intervenire anche sulla lunghezza della linea, ma questa operazione è relativamente complicata in quanto non è presente alcun pulsante “Applica”. È necessario quindi modificare il valore dell’altezza, fare clic su “OK”, verificare il risultato, riaprire se necessario la finestra di dialogo delle proprietà della linea, apportare le modifiche e fare di nuovo clic su “OK”. Ho scelto invece di trascinare manualmente la maniglia inferiore fino a raggiungere l’altezza appropriata (facendomi anche aiutare dal tasto “Maiusc”).

Visualizzando il risultato in un’anteprima di stampa, ora tutto dovrebbe apparire posizionato correttamente. A questo punto ho deciso di applicare alla linea il colore nero al 50% (“Proprietà oggetto”, scheda “Linee”) e di aumentare il margine destro della pagina portandolo a 5,75 cm (ma si tratta di scelte esclusivamente personali). Se si desidera che i paragrafi del testo della lettera siano giustificati, potrebbe essere necessario aggiungere al margine destro un ulteriore paio di millimetri.

Quello che manca ancora è la numerazione delle pagine.

Impostazione avanzata dei numeri di pagina

Il sistema standard per l’inserimento dei numeri di pagina prevede di operare a livello del piè di pagina. Vediamo rapidamente come gestirli: nella barra multifunzione Inserisci selezionare Piè di pagina. È possibile selezionare un piè di pagina standard facendo clic sull’icona oppure sull’icona della freccia per selezionare una delle dieci impostazioni predefinite. Tenere presente che TextMaker sposta immediatamente il cursore all’interno dell’area del piè di pagina, e che la barra multifunzione passa da quella dell’intestazione a quella del piè di pagina. Da qui fare clic sulla freccia per l’apertura del menu a discesa di Inserisci | Campo e selezionare Pagina e capitolo | Numeri di pagina... E il gioco è fatto.

Se si desidera creare un modello più elaborato l’approccio è simile. Il nostro obiettivo è inserire un numero di pagina a fianco del corpo del testo della lettera invece che sotto il testo stesso. Per farlo, è necessario prima creare una nuova cornice di testo all’esterno del margine della pagina: in questo progetto ho scelto di posizionarla in basso a sinistra. Le guide operative, in genere, affermano che una determinata operazione è “davvero facile da eseguire” anche se, in seguito, rendono incredibilmente difficile seguire il processo perché saltano molti dei passi intermedi. Proviamo con questa procedura (davvero semplice):

  • Accertarsi che sia attiva la visualizzazione della pagina master (Visualizza | Pagina master).
  • Dalla barra multifunzione selezionare Inserisci | Cornice di testo.
  • Fare clic e trascinare il puntatore del mouse per tracciare un rettangolo in corrispondenza dell’angolo inferiore sinistro, all’esterno dei bordi della pagina.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse su uno dei bordi della cornice di testo. Dal menu contestuale selezionare Proprietà.
  • Nella scheda Layout della finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto impostare la posizione orizzontale a “Sinistra, Pagina, 1 cm” e quella verticale a “Basso, Pagina, 1 cm”.
  • Nella stessa scheda impostare i margini esterni di scorrimento del testo attorno alla cornice a 0 cm, in tutte quattro le direzioni.
  • Nella scheda Formato impostare la larghezza a 1,25 cm.
  • Nella scheda Testo interno impostare l’allineamento verticale su “Basso” (terza icona da sinistra) e fare clic su “OK” per chiudere la finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto.
  • Fare clic all’interno della cornice di testo e selezionare lo stile di paragrafo “Intestazione” creato in precedenza con Home | Stili.
  • Nella barra multifunzione Inserisci fare clic sulla freccia per l’apertura del menu a discesa a fianco di Campo e selezionare Pagina e capitolo > Numeri di pagina.
  • Digitare il carattere | preceduto e seguito da uno spazio (“ | “).
  • Dal menu “Campo” selezionare Pagina e capitolo > Numero pagine.

Fatto! Semplice, vero?

Impostazione di un’immagine di sfondo (filigrana)

Ora completeremo l’intestazione inserendo una filigrana. Vi sono occasioni nelle quali si desidera che il logo appaia sotto il testo della lettera, o altre in cui si preferisce inserire una sorta di timbro per segnalare al lettore che il documento è solo in fase di bozza. Partiamo da quest’ultima esigenza in quanto è un po’ più complessa rispetto alla prima.

Accertarsi di aver attivato la visualizzazione della pagina master. Inserire una cornice per immagini come spiegato quando abbiamo inserito il logo (Inserisci | Immagine). Anche in questo caso l’immagine campione è reperibile nel file da scaricare a corredo di questa guida. L’immagine verrà centrata nel quarto superiore della pagina. Fare clic e trascinare la cornice dell’immagine al centro della pagina. Tenere premuto il tasto “Maiusc”, fare clic sul cerchio verde sopra l’immagine (limitandone, in questo modo, l’angolo di rotazione) e trascinarlo verso destra fino a quando nella barra di stato viene indicata una rotazione di 45,0°.

Il risultato ottenuto presenta ancora alcuni problemi: il primo è che l’immagine appare sovrapposta agli altri elementi mentre, di norma, una filigrana dovrebbe essere sullo sfondo. Secondo, è un po’ troppo scura. Terzo: deve essere più grande. Risolviamo quindi questi problemi, uno alla volta.

Il primo passo è fare in modo che l’immagine appaia sullo sfondo e che il testo non vi scorra attorno. Se l’immagine è ancora selezionata, TextMaker dovrebbe automaticamente visualizzare la scheda Immagine della barra multifunzione, sensibile al contesto. Nella sezione “Posizione” impostare la modalità di scorrimento del testo attorno all’immagine su “Dietro al testo” e fare clic su Porta in secondo piano. Quindi, trascinare il cursore della luminosità della scheda Immagine fino a raggiungere il valore del +15% o +20%. Per ingrandire l’immagine è possibile trascinare una delle quattro maniglie blu chiaro agli angoli della cornice, oppure aprire la finestra di dialogo delle proprietà dell’oggetto e, nella scheda Formato, impostare un ingrandimento del 110% o del 120% (prima di fare clic su “OK” accertarsi che l’opzione “Mantieni proporzioni” sia ancora attiva). Dato che TextMaker utilizza l’angolo superiore sinistro della cornice dell’immagine come elemento di partenza per il ridimensionamento, è necessario riposizionare la filigrana dopo il ridimensionamento.

Mancano ancora due passi. Per evitare che nessuno degli elementi grafici venga accidentalmente spostato quando si scrive o si modifica la lettera, passare a File | Proprietà e nella scheda Visualizza attivare l’opzione “Blocca oggetti nella pagina master”. Quando si ritorna alla visualizzazione normale si noterà che il testo della lettera “ignora” la presenza della filigrana e che tutti gli altri elementi all’interno della pagina rimarranno bloccati nella loro posizione originale.

Impostazione di pagine master multiple

Se un documento richiede più pagine master, queste potranno essere create tramite la finestra di dialogo Capitolo (Layout | Capitolo). La seleziona dell’opzione “Prima pagina diversa” di “Pagine master” potrebbe inizialmente apparire sconcertante perché la pagina master visualizzerà ancora una sola opzione.

Tuttavia, dopo aver inserito ulteriori paragrafi di testo riempitivo (i generatori di testo riempitivo “Lorem ipsum” sono un’utile fonte per la creazione di paragrafi di testo di riempimento), la visualizzazione pagina master conterrà due pagine master: “Prima pagina master” e “Pagina master principale”. Se nella finestra di dialogo “Capitolo” si attiverà anche l’opzione “Pagine destre e sinistre diverse” le pagine master visualizzate saranno tre: “Prima pagina master”, “Pagina master di sinistra” e “Pagina master di destra”.

Tutte queste pagine master possono essere modificate individualmente. Per un progetto più elaborato si potranno anche creare più capitoli. Ogni capitolo può essere associato a un massimo di tre pagine master (prima e principale, oppure prima, sinistra e destra). Tenere presente che non è comunque possibile fare scorrere il testo da un capitolo all’altro.



Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Grazie.

Il prodotto è stato aggiunto al carrello.